Università degli Studi dell'Insubria

MAPPA DEL SITO >
HELP >
 

Matematica e analisi delle immagini: workshop RISM

.
 

Esiste un nesso tra matematica e restauro o tra numeri e falsi d’autore? La risposta è sì e proprio al tema della matematica applicata alla analisi e ricostruzione delle immagini era dedicato il decimo evento internazionale organizzato dalla RISM, Riemann International School of Mathematics, il settimo nella nuova sede di Varese, con la collaborazione del Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia dell’Università degli Studi dell’Insubria e del Dipartimento di Matematica del Politecnico di Milano. Il pubblico alla RISM SCHOOL

Il workshop: “Mathematical Methods for Digital Image Analysis and Processing” - organizzato dai professori Daniele Cassani e Marco Donatelli del Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia dell’Università degli Studi dell’Insubria e dal professor Franco Tomarelli del Politecnico di Milano - si è svolto il 6 e 7 marzo 2017 a Villa Toeplitz. All'inaugurazione dei lavori ha preso aprte il direttore del Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia, professor Stefano Serra Capizzano. Sei relatori provenivano da centri di ricerca europei e tre da Università italiane: Maïtine Bergounioux (Université d'Orléans et CNRS); Maurizio Falcone (Università di Roma "La Sapienza"); Massimo Fornasier (Technische Universität München); Antonio Leaci (Università del Salento); Antonio Marquina (University of Valencia); Simon Masnou (Université Lyon 1 et CNRS); Serena Morigi (Università di Bologna); Ronny Ramlau (Johann Radon Institute); Samuli Siltanen (University of Helsinki).

«L'analisi e ricostruzione delle immagini è un argomento di particolare interesse nel settore industriale, che ha recentemente investito molto in questa direzione, sul piano internazionale, anche nella ricerca di base. Infatti, gli ambiti di applicazione sono numerosi: dalla ricostruzione di immagini frammentarie, al riconoscimento di falsi d'autore e alla diagnostica clinica per immagini» spiega il professor Cassani, direttore della RISM.

«Le immagini digitali che manipoliamo con cellulari e computer, sono in realtà “discretizzate”, cioè costruite attraverso un processo di campionamento spaziale e di quantizzazione della luminosità: – aggiunge il professor Tomarelli - l’immagine reale (analogica) è suddivisa in piccoli rettangoli (i pixels), a ciascuno dei quali è assegnato un numero (o più numeri, nel caso delle immagini a colori) ottenuto utilizzando la media della luminosità nel rettangolo. A partire dalla metà degli anni ’80, nella elaborazione d’immagini sono stati utilizzati strumenti di varie discipline, tra le quali ricordiamo il Calcolo delle Variazioni, le Equazioni alle Derivate Parziali e l'Analisi Numerica. Il convegno ha analizzato dedicato ai recenti risultati teorici connessi all'analisi di immagini ed alle applicazioni di tali metodi nella ricostruzione dei contorni in immagini deteriorate: segmentazione, inpainting e fotogrammetria».

«Questo workshop sull’analisi e l’elaborazione di immagini è stato cofinanziato dal progetto di ricerca di interesse nazionale (PRIN) del MIUR su “Structured Matrices in Signal and Image Processing (SMaSIP)” da me coordinato – sottolinea il professor Donatelli -. L’argomento trattato è di estremo interesse e attualità nell’ambito della Matematica Applicata dove l’Università degli Studi dell’Insubria ha un ruolo a livello internazionale».

RISM: www.rism.it.

 

 
[aggiornato il 07-03-2017]
 
 
Università degli Studi dell'Insubria - Via Ravasi 2, 21100 VARESE - NUMERO VERDE 800 011 398 - P.I. 02481820120 - C.F. 95039180120
Albo On Line | PEC: ateneo@pec.uninsubria.it | NOTE LEGALI | PRIVACY | ACCESSIBILITÀ | ELENCO SITI TEMATICI