Università degli Studi dell'Insubria


 
Attenzione: state visualizzando una versione non aggiornata del sito di Ateneo. Questa versione è intesa come archivio storico aggiornato al 15/11/2017. Visitate il nuovo portale all'indirizzo www.uninsubria.it

Il diritto alla disconnessione a tutela dei dipendenti dell'Università

.
 

Quante email riceviamo ogni giorno? Quante telefonate, sms, messaggi whatsapp per lavoro? Dobbiamo imparare a “staccare la spina” per ricaricarci e migliorare la qualità del nostro tempo.

Per queste ragioni, all’Università degli Studi dell’Insubria il “Diritto alla disconnessione” - già legge in Francia, ma non ancora in Italia – è diventato realtà per tutto il personale tecnico amministrativo. In buona sostanza si tratta dell’applicazione del principio della non reperibilità extra lavorativa. Infatti, dalle 20.00 alle 7.00 del giorno seguente e in tutti i fine settimana e festivi chi riceve mail, telefonate e altro ha il diritto di non rispondere e di concentrarsi sulla vita personale e non soltanto professionale. In più, con cadenza trimestrale, è previsto il “Giorno dell’indipendenza dalle e-mail”, in cui si favoriscono le riunioni brevi al posto di messaggi di posta elettronica.

L’uso delle tecnologie, dunque, deve essere calibrato e permettere al cervello di riposare. Staccare serve per avere maggiore efficacia lavorativa, eliminando l’errata convinzione che la connessione no-stop sia indice di produttività.

Leggi il provvedimento di Insubria Documento PDF

 
 
[aggiornato il 07-04-2017]
 
 
Università degli Studi dell'Insubria - Via Ravasi 2, 21100 VARESE - NUMERO VERDE 800 011 398 - P.I. 02481820120 - C.F. 95039180120
Albo On Line | PEC: ateneo@pec.uninsubria.it | NOTE LEGALI | PRIVACY | ACCESSIBILITÀ | ELENCO SITI TEMATICI O FEDERATI