Università degli Studi dell'Insubria

MAPPA DEL SITO >
HELP >
 

Biogeografia

.
 
BIOGEOGRAFIA
Corso di Laurea Triennale in Scienze dell' ambiente e della natura
 
A.A. 2015/16
SCC0155

Docente: ADRIANO MARTINOLI

CFU SSD LEZIONI ESERCITAZIONI LABORATORIO ATTIVITA' ANNO LINGUA
6 BIO/05 48 - - - II Italiano

Obiettivi dell’insegnamento e risultati di apprendimento attesi

Verranno fornite conoscenze relative alla distribuzione spaziale e all'evoluzione spazio-temporale della biodiversità, nonché sulle basi teoriche e metodologiche per l'analisi biogegrafica. In particolare verranno affrontati e analizzati i concetti di evoluzione biologica nel contesto spazio-temporale, il concetto di specie e i principi di analisi filogenetica con la finalità di promuovere una propensione all'analisi critica in un contesto multidisciplinare. Obiettivo specifico è quello di giungere ad una conoscenza di dettaglio degli eventi biogeografici che hanno indotto l'attuale assetto faunistico  sia nel Mediterraneo sia della fauna italiana terrestre, con cenni anche alla biogeografia umana.

Prerequisiti

Conoscenze di base di Geografia e di Ecologia generale, conoscenze di Zoologia in particolare dei Vertebrati, finalizzate alle determinazioni tassonomiche e alle varie modalità di interazione specie-habitat. È infine necessaria la comprensione della lingua inglese da impiegare per la lettura di estratti da pubblicazioni, di testi scientifici e di specifica manualistica.

Contenuti e programma del corso

Evoluzione storica, fondamenti e finalità della conservazione della biocenosi e della biodiversità

Cenni storici

  • Biogeografia predarwiniana, Darwin e Wallace, tematiche attuali
  • Origini storiche, definizione, campi di indagine e finalità della biogeografia
  • Storia e ruolo della biogeografia nella moderna biologia evoluzionistica
  • Dispersione e vicarianza a confronto

Presupposti teorici e metodologici all'analisi biogeografica

  • L'evoluzione biologica nel contesto spazio-temporale, il concetto di specie e sua definizione
  • Isolamento riproduttivo, modelli di speciazione, principi di analisi filogenetica
  • Fondamenti di ecologia geografica; comunità biotiche ed ecosistemi. La nicchia ecologica: definizione, modelli teorici

Area di distribuzione

  • Concetto di areale
  • Analisi, definizione e rappresentazione dell'areale
  • Dispersione, barriere, estinzione
  • Concetti di endemismo, pandemismo e cosmopolitismo
  • Ecologia dell'areale

Tecniche di analisi dell'areale

Le moderne tecniche di analisi e di sintesi dei dati biogeografici

Biogeografia storica

Paleobiogeografia, gli organismi viventi attraverso le ere geologiche e influenze della deriva dei continenti.

Biogeografia insulare

  • Teoria dell’insularità
  • Turnover delle specie
  • Isole e conservazione della natura
  • Caratteristiche dei biota insulari

Biogeografia sistematica

  • La definizione delle regioni biogeografiche, le categorie corologiche, general tracks
  • Le regioni biogeografiche: le peculiarità floristiche e faunistiche

Elementi di fitogeografia

  • Le regioni biogeografiche, le categorie corologiche, general tracks dal punto di vista della biologia vegetale
  • Fitogeografia
  • Distribuzione dei principali gruppi floristici e loro interpretazione

Ecobiogeografia e Dispersione Animale

  • La natura delle barriere
  • Modelli di dispersione attiva e passiva
  • Comunità, biomi, biosfera
  • Il fenomeno dell'estinzione

Biogeografia marina

La biogeografia del Mar Mediterraneo.

Distribuzione Animale

Modelli di distribuzione dei principali gruppi (invertebrati, pesci, anfibi, rettili, uccelli e mammiferi) e loro interpretazione.

Origine della fauna italiana

  • I principali gruppi faunistici e loro storia
  • La fauna italiana: distribuzione e peculiarità
  • I principali gruppi faunistici, gli endemismi, la distribuzione

Biogeografia umana

Biogeografia dei progenitori dei primi ominidi al genere Homo.

Tipologia delle attività didattiche

Lezioni frontali con esemplificazioni pratiche. Lo scopo delle esemplificazioni è di sviluppare la capacità analitica e di comprensione per quanto concerne le specifiche acquisende competenze, valutando la risoluzione di specifiche problematiche gestionali e di conservazione.

Testi e materiale didattico

  • Zunino M. e A. Zullini, 2004. Biogeografia. La dimensione spaziale dell’evoluzione. Casa Editrice Ambrosiana, Milano.
  • Dispense e slides oltre ad eventuali altri sussidi didattici messi a disposizione dello studente dal docente (sul sito e-learning).

Suggeriti per approfondimenti:

  • AA.VV., 2002. La Fauna in Italia. Touring Editore.
  • Cavalli-Sforza L.L., 1996. Geni, popoli e lingue. Adelphi Ed.
  • Cox C. B. e P .D. Moore, 2005. Biogeography. An ecological and evolutionary approach. Blackwell Scientific Publications.
  • Crosby A. W., 1986. Imperialismo ecologico. L’espansione biologica dell’Europa 900-1900. Ed. Laterza.
  • Hickman C.P., Roberts L.S., Larson A., 2003. Diversità Animale. McGraw-Hill.
  • Lehman, Shawn M., 2006. Primate biogeography: progress and prospects. Springer, New York.
  • Mac Arthur R.H. e Wilson E.O., 2001. The theory of Island Biogeography. Princeton University Press, Princeton.
  • Merrick, John Rodney, 2006. Evolution and biogeography of Australasian vertebrates. Auscipub, Oatlands N.S.W.
  • Myers, A. A. e Giller, P. S. 1. 1988. Analytical biogeography. An integrated approach to the study of animal and plant distributions. London, Chapman & Hall.
  • Sax D.F., 2005. Species invasions: insights into ecology, evolution, and biogeography. Sinauer Associates, 495 pp.

Modalità di verifica dell’apprendimentoO

Prova finale orale. L’esame orale verte su quesiti inerenti al programma del corso per definire la conoscenza e la capacità di comprensione (25%), la capacità di applicare conoscenza e comprensione (25%), l’autonomia di giudizio (15%), le abilità comunicative (15%) e la capacità di apprendimento (20%) in relazione alle basi teoriche del monitoraggio e della gestione faunistica, anche legate ad esempio concreti di interventi di conservazione.

Verranno inoltre effettuate prove in itinere basate sull'analisi, la comprensione e l'esposizione dei contenuti di articoli scientifici inerenti i contenuti del corso.

Orario di ricevimento

Il docente è sempre a disposizione per il ricevimento previo appuntamento via e-mail.
 

 

Calendario didattico

Orario delle lezioni

Appelli d'esame

 
[aggiornato il 18-08-2015]
 
 
Università degli Studi dell'Insubria - Via Ravasi 2, 21100 VARESE - NUMERO VERDE 800 011 398 - P.I. 02481820120 - C.F. 95039180120
Albo On Line | PEC: ateneo@pec.uninsubria.it | NOTE LEGALI | PRIVACY | ACCESSIBILITÀ | ELENCO SITI TEMATICI