Università degli Studi dell'Insubria

MAPPA DEL SITO >
HELP >
 
Home  >  Naviga per Tema  >  ATENEO  >  Mobbing  

Obiettivi e Compiti

Al Comitato vengono attribuite le competenze previste dal CCNL  e dai Contratti integrativi vigenti nel tempo, con particolare riferimento alle seguenti attività:

  • raccolta dei dati relativi all'aspetto quantitativo e qualitativo del fenomeno;
  • individuazione delle possibili cause, con particolare riferimento alla verifica dell'esistenza di condizioni di lavoro o fattori organizzativi e gestionali che possano determinare l'insorgere di situazioni persecutorie e di violenza morale;
  • proposte di azioni positive in ordine alla prevenzione delle situazioni che possano favorire l'insorgere del mobbing, come meglio specificato all'art. 20 c. 4 del CCNL 27.01.2005;
  • formulazione di proposte per la definizione dei codici di condotta, come quello previsto dall'art. 49 del CCNL 27 gennaio 2005 codice di condotta relativo alle molestie sessuali nei luoghi di lavoro.


Il Comitato valuterà altresì l'opportunità di attuare, nell'ambito dei piani generali per la formazione, idonei interventi formativi e di aggiornamento del personale, che possono essere finalizzati, tra l'altro, ai seguenti obiettivi:

  • affermare una cultura organizzativa che comporti una maggiore consapevolezza della gravità del fenomeno e delle sue conseguenze individuali e sociali;
  • favorire la coesione e la solidarietà dei dipendenti attraverso una più specifica conoscenza dei ruoli e delle dinamiche interpersonali, anche al fine di favorire il recupero della motivazione e dell'affezione all'ambiente di lavoro da parte del personale.



ultimo aggiornamento 27 settembre 2008

 
[aggiornato il 27-09-2010]
 
 
Università degli Studi dell'Insubria - Via Ravasi 2, 21100 VARESE - P.I. 02481820120 - C.F. 95039180120
PEC: ateneo@pec.uninsubria.it | NOTE LEGALI