Università degli Studi dell'Insubria

MAPPA DEL SITO >
HELP >
 

Rifiuti speciali

Gestione rifiuti 

Presso il nostro Ateneo si considerano:

  • Rifiuto speciale: qualsiasi sostanza od oggetto derivante da attività didattiche e di ricerca, di servizio, nonché sanitarie, per i quali la legge prevede specifiche modalità di raccolta, stoccaggio, trasporto e smaltimento finale.
  • Rifiuto speciale non pericoloso: qualsiasi sostanza od oggetto non compresi tra i rifiuti elencati nell’Allegato D al D. Lgs. 22/1997 .
  • Rifiuto speciale pericoloso: qualsiasi sostanza od oggetto elencati nell’Allegato D al D. Lgs. 22/1997 .
  • Rifiuto speciale sanitario non pericoloso: rifiuto speciale di cui alla classe 18 dell’Allegato A al D. Lgs. 22/1997 , non richiamato dall’Allegato D al medesimo decreto legislativo.
  • Rifiuto speciale sanitario pericoloso: rifiuto speciale di cui alla classe 18 dell’Allegato D al D. Lgs. 22/1997 .
  • Rifiuto speciale sanitario pericoloso a rischio infettivo: rifiuto speciale pericoloso di cui all’Allegato I del regolamento di Ateneo  .
  • Rifiuto speciale sanitario assimilato agli urbani: rifiuto speciale sanitario pericoloso a rischio infettivo sottoposto a processo di sterilizzazione, triturazione ed essiccamento secondo modalità previste dal regolamento di Ateneo , che non può essere raccolto e trasportato, per lo smaltimento finale, insieme ai rifiuti urbani e di raccolta differenziata.


Le strutture dell'Università che intendono produrre rifiuti speciali, dovranno attenersi alle disposizioni emanate nello specifico regolamento di Ateneo .

La descrizione dei rifiuti speciali prodotti dovrà essere trasmessa all'Ufficio di Prevenzione e Protezione mediante la compilazione della scheda tecnica .

 
[aggiornato il 16-09-2010]
 
 
Università degli Studi dell'Insubria - Via Ravasi 2, 21100 VARESE - P.I. 02481820120 - C.F. 95039180120
PEC: ateneo@pec.uninsubria.it | NOTE LEGALI | PRIVACY